giovedì 14 febbraio 2013

Gnocchi di malga sbatui

Ciao ragazze! Volevo prima di tutto scusarmi se in questo periodo non riesco ad essere presente come vorrei nei vostri blog... È un periodo davvero pesante e non poter essere costante sulle vostre tavole, nei vostri post e anche un po' nelle vostre vite... devo ammettere che un po' mi frustra! Appena le acque si calmeranno tornerò più carica che mai! Vorrei ringraziare tutte voi, per avermi fatto capire quanto una donna possa valere, quanto coraggio leggo spesso nei vostri post, quanta tenerezza e tenacia mettete nelle cose, ognuna a modo suo, ognuna diversa; devo ringraziarvi con tutto il mio più sincero affetto per quello che costantemente giorno dopo giorno sapete insegnarmi! Dico davvero eh!! Una donna è capace di cose straordinarie! ;)

Oggi vi propongo degli gnocchetti facili facili da fare: gli gnocchi di malga sbatui (sbattuti)! Questo piatto l'ho scoperto e assaporato qui in Veneto, è una ricetta della tradizione che si fa in Lessinia, la zona più montanara di Verona... era un piatto che i malgari cucinavano nelle loro malghe con i loro prodotti e che ora è proposto in tutti i ristoranti della zona. Normalmente si condiscono con moooooolto burro fuso, erano piatti ovviamente sostanziosi per il clima rigido e per il duro lavoro di questi malgari...ma visto che io non ho pascolato le mucche tutto il giorno, non ho lavorato duramente nei campi e che me ne sto qui al calduccio non c'ho dato dentro troppo con il burro e ho deciso di aggiungere del tartufo! Risultato splendido!
....mmm boni gli gnocchetti sbatui!


Ingredienti per due persone:
  • 150 gr fioretta o ricotta fresca
  • 150 gr farina
  • 1 uovo
  • sale
  • 100 gr di  latte o acqua
  • ricotta affumicata
  • tartufo fresco
  • burro

Cuciniamo insieme:
Mescolate energicamente in una terrina la ricotta, la farina, l'uovo, il sale e il latte, ponete per mezz'ora in frigorifero. Trascorso il tempo cuocete gli gnocchi in una pentola con abbondante acqua salata, createli aiutandovi con due cucchiai, non devono essere perfetti e neanche troppo grandi. Appena salgono in superficie, metteteli in una pirofila e conditeli col burro fuso e la ricotta affumicata. Io ci ho messo sopra anche del tartufo. Ma la tradizione non lo richiede.

Questa mattina un piccolo sigillo arrotolato trovato in un posto inaspettato per me...

"Vorrei restare per sempre in  un posto solo per ascoltare il suono del tuo parlare e guardare stupito il lancio, la grazia, il volo impliciti dentro al semplice tuo camminare, e restare in silenzio al suono della tua voce."


lalexa

E tanti auguri alla mia amica Valentina de La ricetta che Vale per il suo onomastico e a tutte le Valentine e i Valentini di questo mondo ;). Sei forte ragazza! ;)



Vorrei conoscer l' odore del tuo paese, camminare di casa nel tuo giardino,
respirare nell' aria sale e maggese, gli aromi della tua salvia e del rosmarino.
Vorrei che tutti gli anziani mi salutassero parlando con me del tempo e dei giorni andati,
vorrei che gli amici tuoi tutti mi parlassero, come se amici fossimo sempre stati.
Vorrei incontrare le pietre, le strade, gli usci e i ciuffi di parietaria attaccati ai muri,
le strisce delle lumache nei loro gusci, capire tutti gli sguardi dietro agli scuri

e lo vorrei perchè non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei ed io...

Vorrei con te da solo sempre viaggiare, scoprire quello che intorno c'è da scoprire
per raccontarti e poi farmi raccontare il senso d' un rabbuiarsi e del tuo gioire;
vorrei tornare nei posti dove son stato, spiegarti di quanto tutto sia poi diverso
e per farmi da te spiegare cos'è cambiato e quale sapore nuovo abbia l' universo.
Vedere di nuovo Istanbul o Barcellona o il mare di una remota spiaggia cubana
o un greppe dell' Appennino dove risuona fra gli alberi un' usata e semplice tramontana

e lo vorrei perchè non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei ed io...

Vorrei restare per sempre in un posto solo per ascoltare il suono del tuo parlare
e guardare stupito il lancio, la grazia, il volo impliciti dentro al semplice tuo camminare
e restare in silenzio al suono della tua voce o parlare, parlare, parlare, parlarmi addosso
dimenticando il tempo troppo veloce o nascondere in due sciocchezze che son commosso.
Vorrei cantare il canto delle tue mani, giocare con te un eterno gioco proibito
che l' oggi restasse oggi senza domani o domani potesse tendere all' infinito

e lo vorrei perchè non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei ed io...


55 commenti:

  1. Ma grazie a te che sei sempre così simpatica e ci proponi delle belle ricette;)
    Pure questa mi piace io poi la ricotta la adoro oggi l ho fatta al forno !!!!
    Concordo sul meno burro e sinceramente trovo che siano molto più gustosi così :)
    Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Ombretta..io ne ho messo poco poco perchè altrimenti poi rotolo nel letto.:)un bacione grande e ti auguro una bellissima serata!

      Elimina
  2. Bellissimo post, bella la ricetta, bella la canzone....grazie per ciò che hai condiviso :)
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te Daniela!davvero.bacione:)

      Elimina
  3. Anche tu sei capace di cose straordinarie e di insegnare tanto. Non c'è volta che passo di qui che non vado via col sorriso sulle labbra e di questo sono io che ringrazio te. E vado via anche con l'aqcuolina dopo aver visto questi gustosissimi gnocchi. Quelli di ricotta li adoro e condivido in pieno il poco burro. Un bacio, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fede :):):):)grazie tante!un abbraccio però grande è?:)

      Elimina
  4. Buoniii ma lo sai che questa mi sembra proprio una ricetta della domenica? ^_^ perche' non partecipi al mio contest ti aspetto baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma certo che partecipo Veronica ma ho in mente un altra cosa ..più domenicale ancora!:)bacione grande

      Elimina
  5. ...dispiace anche a me non riuscire a star dietro a tutte...ma un posto per te lo lascio sempre!!!...soprattutto se ho dei bignè in forno che non accennano a cuocere e ho gli occhi che mi si chiudono...notte cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara la Cri!ma sti bignè?hai bisogno di un assaggiatrice ufficiale?;)bacio e buona giornata

      Elimina
  6. Si è vero LA DonnA in generale è meravigliose ma le ragazze che hanno un blog concordo con te sono tutte eccezionali, nessuna esclusa, ;) .... Che dire di questi gnocchi? ... Sono meravigliosi :) felice we :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero Donatella!concordo..le donne non sono avanti..sono proprio oltre:)bacione a te

      Elimina
  7. Lale sei grande in quello che cucini, in quello che posti, che pensi... e che leggi! Anche oggi una ricetta deliziosa. Ma soprattutto mi piace la sensibilità, lo slancio e l'allegria che trasmetti con il tuo blog. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elly tu!tu sei tanta vita in tutto quello fai.sei frizzante e profonda al tempo stesso!sei avanti;)bacio forte forte..con schiocco!:)

      Elimina
  8. A tutti capita di avere dei periodi no,vedrai che tutto si risolverà.Buoni questi gnocchi,molto appetitosi!Buon week end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Licia!bacione e buon fine settimana!

      Elimina
  9. Lale, non preoccuparti: vivo esattamente da un po' il tuo stesso disagio.. e spero anche io di tornare quanto prima attiva sui blog, sul mio spazio e nel vostro.. come vorrei. Questa ricetta è deliziosa, come le tue parole sempre cariche di dolcezza, simpatia e profondità! Sei una ragazza meravigliosa e ti voglio davvero tanto, tanto bene! <3 Auguroni a Vale, anche se in ritardo.. e un abbraccio stretto a te!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma tu sei sempre così presente!davvero sai?te lo dico sempre che hai un dono immenso!un abbraccio carico di tenerezza:)

      Elimina
  10. Sei talmente frizzante, che sono un piacere quattro chiacchere virtuali con te...... La ricetta è davvero sfiziosa. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lisa! non sai quanto mi piacerebbe far due chiacchiere non virtuali!:)davvero !bacione a presto

      Elimina
  11. Che ricetta sfiziosa! :-) Mai provata.... complimenti, ha un bell'aspetto. Mi piaceeee!
    Un abbraccio,
    Incoronata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un bacione Inco!a prestissimo e un grazie speciale!

      Elimina
  12. Ciao Lale!!!
    Bel post e bellissima ricetta amica!!
    Adoro la ricotta, anche quella affumicata e tutto quello che sa di malga mi piace un sacco!!!
    Baci! Roberta
    n.b.: non ti preoccupare se sei di corsa...ti capisco..anchje io in questo periodo..:-/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roby io non so come fai tu..con le bombe,la casa,il marito!tanta stima tanta!e un sacco di affetto per te!:)a presto e buona giornata

      Elimina
  13. Meravigliosi questi gnocchi!!!! :) Brava brava brava, l'aggiunta di tartufo è proprio una chicca ;)
    Bacioni e buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un bacio Danja!ma è il tuo nome vero? mi piace un sacco sai?:)

      Elimina
  14. Tutti noi abbiamo da imparare dai nostri amici blogger e situazioni che ci possono tenere lontani dai nostri blog possono capitare a tutti. Anzi penso che ogni tanto ci faccia bene staccare e concentrarci in altro, per poi ricominciare più carichi di prima. I tuoi gnocchi li trovo veramente gustosi e raffinati, ti faccio tantissimi complimenti. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero Gio, sto scoprendo davvero tanto ed è così appagante per me!grazie per le parole.un bacione

      Elimina
  15. Io credo che le donne siano "geneticamente modificate" e dotate di una forza immensa che purtroppo noto manca negli uomini :-P
    La cucina veneta mi è completamente ignota! Ben venga ogni scoperta!!!!
    Baciotti
    P.S. Ma lo sai che ogni tanto penso alla tua baita? O meglio, me la SOGNO *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero,concordo in pieno Dani!potere alle donne;)..e comunque...quando vieni in baita?bacione

      Elimina
  16. MI hai fatto venire una fameeee. Girl power for ever!

    RispondiElimina
  17. Che bella ricetta, che belle parole.... bhé, come sempre bello tutto quando passo qui da te! Le donne sono la forza che fa girare il mondo! Ti bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero cavoli!sante parole!un bacione e a presto:)

      Elimina
  18. Sono a bocca aperta per la ricetta!!!! Buonissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie davvero!bacione e buon weekend!:)

      Elimina
  19. Più che bboni sti gnocchetti, bbbbonazzi!!! :DD
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazias Chiara!bacio e buon fine a te!:)

      Elimina
  20. Sono nuova nel tuo blog, anch'io vivo periodi di stress che mi tengono lontana non solo dai blog amici, ma anche dal mio amato blog... Questi gnocchi non li conoscevo, devono essere ottimi.
    Se ti va passa a trovarmi, baci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. passo più che volentieri da te Rosalba!un bacione a presto

      Elimina
  21. Anche io ultimamente non riesco a essere presente come vorrei e dire che prima riuscivo a distrarmi tantissimo con il blog... ora non c'è molto che riesce a distrarmi! Quindi ti capisco e tranquilla, noi ti aspettiamo! E hai ragione, è bello leggervi, si può trarre grande ispirazione :) Buona giornata Lalexa, un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma Polpetta!un grande abbraccio!buona serata a te!

      Elimina
  22. tu lo sai che la canzone di guccini che hai postato è la colonna sonora del mio primo inconro con alessandro????
    i tuoi gnocchetti sono meravigliosi, ma prima di dirtelo dovevo dirti della canzone! non ho resistito!!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero Elena?è splendida vero?una canzone perfetta!un bacio enorme.ti stringo

      Elimina
  23. Ale... ma che delizia... non ho mai mangiato questa delizia e appena finisco la dieta e porto le pucurelle a pascolare me li faccio! Un bascio cara!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty ma per quanto ne hai uffa?e ?come sta andando sta dieta?tieni duro è!un bacio grande grande!

      Elimina
  24. Ah Francesco Guccini! uno dei miei cantanti preferiti, lo amo in tutto quello che fa, riproposto con questi gnocchi poi... secondo me li apprezzerebbe insieme al suo bel fiasco di lambrusco ;) ciao Lale, un bacio grandissimo e buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi Lale, mi chiamo Carla, anzi Carla Emilia, ma per gli amici solo Carla ;)))))

      Elimina
    2. ma Carla!!lo so...ho sbagliato da qualche parte con il nome..se è così è colpa del fatto che sono svampita..sorry!;)il Guccio apprezzerebbe eccome e noi con lui sedute in un osteria a cantare l Avvelenata;)bacio grandissimo e scusa ancora Carla!

      Elimina
  25. Tesoro... io ti voglio tanto bene... ma tanto! <3 Grazie per la tua dedica, grazie per avermi pensato... arrivo solo ora, anche per me è un periodo caotico, vorrei essere più presente ma non riesco e spero di poterlo fare presto. Ti capisco, spesso non si ha il tempo per far tutto come vorremmo... ma io son qui, sempre, anche se tardi da te arrivo sempre, non posso mancare, no no... Gnocchi squisiti e canzone stupenda, grazie <3 Un abbraccio forte amica mia, buon weekend :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valeeee,come andata ieri?divertita?hai mangiato bene?ti sei fatta un pò viziare per benino?ahahah cara te che sei!io ti voglio tanto tanto bene!bacio con schiocco forte:)

      Elimina
  26. Bé, io la cucina veneta la ADORO...però questo tuo tocco col tartufo non è da meno. Promossi a pieni voti questi gnocchetti sbatui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie grazie Margot!bacione grande

      Elimina
  27. Risposte
    1. ciao caraaa!ti do bacione grande!:)

      Elimina