sabato 15 dicembre 2012

Polpette di coniglio riposano nel lettino di purè di finocchio: un tesoretto!

Oggi vi voglio parlare di due cose... la prima sono queste golose polpettine e se vi va... avete la ricetta proprio qua sotto, vi consiglio di provarle perché sono davvero sorprendenti , la panatura nel pane di segale sta benissimo con il coniglio ed il finocchio grazie al cumino che contiene; l'altra cosa è il libro che vedete anche nella foto.
In una delle mie ultime gite nella mia terra natale, la Val di Fiemme per chi ormai non lo sapesse, mia mamma mi ha omaggiato di questo libro, un libro a cui lei era molto legata perché a sua volta l'aveva ricevuto dalla sua di mamma... un libro che fin da piccola mi piaceva maneggiare, mi sedevo a tavola e fantasticavo di come avrei potuto cucinare meravigliose ricette....ora di anni ne ho qualcuno in più ma mi ritrovo ancora con lo stesso libro tra le mani e ancora mi ritrovo a fantasticare e a volare col pensiero... questo volume era di mia nonna, che a sua volta lo aveva donato a mia mamma, magari un giorno avrò un piccola bimba a cui donarlo per continuare questa tradizione. Ha un valore simbolico elevatissimo, parla di ricette che andavano negli anni '50 '60, è edito nel 1954, alcuni termini non sono nemmeno più utilizzati, ma credo che queste pagine ormai consumate e quasi trasparenti siano piene di storia e di amore per la cucina, in alcune pagine ci sono macchie, la copertina in tela verde militare è ormai logorata... e tra una di queste pagine ho trovato una ricetta che avevo scritto da bambina, quasi mi sono commossa leggendo come avevo pensato il mio panino primavera ai tempi delle elementari...ve la trascrivo, magari a voi non dirà niente... io invece mi rivedo seduta al tavolo della cucina, rivedo mia mamma che mi guarda da dietro per vedere cosa faccio, rivedo questo panino e la soddisfazione che ho provato a ricetta ultimata... è una sciocchezza, sia il panino che la storia... ma forse in fondo è grazie a cose come queste che adesso sono qui a scrivere di me e dei miei piatti e fantasticare ancora su ricette future e su come stupire gli altri.... ma soprattutto me.
Ecco quindi il mio panino... che gourmet!
Panino Primavera, ingredienti per una persona: Una ciabattina, Mozzarella, Rucola, Salsa di tonno (o tonno), Pomodoro fresco a fette. Preparazione: il tutto in forno. Fine.


Ingredienti per circa 10 polpette:
  • 4 o 5 pezzi di coniglio avanzato (Qui c'è la mia ricettina personale per il coniglio)
  • formaggio grana grattuggiato
  • 1 uovo
  • sale
  • pane di segale e grattugiato (o normale)
  • olio per friggere
Ingredienti per il purè:
  • 1 finocchio
  • latte
  • sale 
  • coriandolo o prezzemolo

Cuciniamo insieme:
Spolpate i pezzi di coniglio, avendo cura di eliminare tutti gli ossi, metteteli nel mixer (se avete il sughetto aggiungete anche quello) con l' uovo, il formaggio gratuggiato e il sale, frullate il tutto e formate delle polpettine, infine impanatele nel pane gratuggiato, io ho usato il pane di segale che credetemi ci sta benissimo ma potete usare quello normale. Infine friggete le polpettine in olio ben caldo.

Cuciniamo ora il purè di finocchi: il procedimento è semplicissimo, pulite e tagliate a fette il finocchio e mettetelo in una padella e coprite con il latte, salate e fate cuocere con coperchio fino a quando il latte non si sarà completamente asciugato e i finocchi saranno morbidi, infine create il vostro purè con l' aiuto di un frullatore ad immersione.
Servite creando un letto di purè su cui adagerete le polpette e spolverate di coriandolo o di prezzemolo!


Questa piattino vi assicuro che è un tesoretto!! ;)

lalexa



24 commenti:

  1. hai ragione, sembra davvero un tesoretto! mi fa davvero gola!
    buon weekend!
    Giulia

    RispondiElimina
  2. Che bel ricordo Lalexa :) Dev'essere davvero un grande onore per te aver ricevuto quel libro! Le polpette sono squisite e perfette, tondissime! Complimenti!

    RispondiElimina
  3. Tenerissima. Quel libro è qualcosa di stupendo e i tuoi ricordi lo rendono ancora più speciale.. Mi piace sentir raccontare di cose così dolci e importanti, mi fa davvero commuovere. Il tuo piattino deve essere delizioso.. il pane alla segale lo adoro, purtroppo non riesco a mangiare il coniglio avendolo avuto! Ad ogni modo, hai creato una vera prelibatezza! Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la Ely!!!!cara,hai visto che chicca ho rispolverato?il tesoretto...che nostalgia!tanti baci a te

      Elimina
  4. Che tenerezza! E' bellisimmo ritrovare tracce del proprio passato, e ancora più bello se descrivono una ricetta con tanto amore!
    Un post ricco di emozioni e di polpette davvero sfiziose!
    Un abbraccio forte Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille davvero !che bello condividere con voi queste cose!davvero

      Elimina
  5. Lalexa, queste cose non hanno prezzo... mi sono emozionata, sai? :D Anche io alle elementari scrissi un quaderno di ricette (vabbè, un po' me le diceva la mamma :D) che ho ancora, un quaderno con Qui Quo Qua :D e quando le leggo mi emoziono, ti capisco! Il tuo panino, poi, non è niente male, proprio buono! :D Quanto al libro, bellissimo, c'è tanto amore e passione lì dentro :) Non mangio coniglio ma queste polpette sono invitantissime, mi piace tanto l'idea della panatura con pane di segale e del purè di finocchi, bravissima! :D Un abbraccio e complimenti, buon weekend! :) P.s.: adoro Pollon! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale sei speciale!che bello,anche tu avevi un quadernetto?dai una volta potresti preparare qualcosa che avevi scritto su quel quaderno!io magari preparo il panozzo...che ridere,che nostalgia!ti bacio fortegrazie ancora buon fine!

      Elimina
  6. E' stato bello leggere dei tuoi ricordi di bambina e di questo prezioso libro di ricette che viene tramandato nella vostra famiglia!!
    Un post davvero molto dolce e le polpettine sono golosissime!!!
    Complimenti!!
    Buon fine settimana :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sono contenta di aver condiviso con voi questo ricordo che porto con me.
      Bacio e buon fine settimana anche a te

      Elimina
  7. Che bella la storia del libro...questo si che è un gran tesoro! la ricetta del panino poi?!?! eri una bambina con gusto, secondo me viene super buono! :-)
    un abbraccio
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ero una bimba buffa e cicciottella!..ma il panino in effetti ha i suoi perchè!:) bacione

      Elimina
  8. Possiedi un tesoro grande di valore inestimabile, perché ereditato da persone a te care e ti auguro di continuare la tradizione. Il panino è delizioso e le tue polpettine altrettanto gustose. Il purè di finocchio mi incuriosisce molto, mai mangiati i finocchi cotti. :) Rosalba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo so bella!lo terrò stretto! il finocchio cotto lo preferisco quasi a quello crudo,provalo,mi dari!bacio a te!

      Elimina
  9. che dolcezza, grazie per averlo condiviso con noi... un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per avermi letta!bacione Patty!

      Elimina
  10. Io adoro il coniglio. Mi rendo conto però, che non molta gente la pensa come me. A volte quando lo nomino vedo facce strane. Lo mangio da sempre, si presta benissimo ad un sacco di bei piatti e il tuo è uno di questi.
    Anche il panino mi piace moltissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti!mi rendo conto da quando ho il blog che molta gente non lo mangia,io l ho sempre mangiato,vuoi perchè fa parte delle ricette della mia tradizione vuoi perchè mi piace,dall' altra parte se penso ai coniglietti...poveri!ti bacio

      Elimina
  11. Che bella storia cara e' veramente un tesoro quello che hai tramandato di generazione in generazione e questa ricetta e' deliziosa me la segno subito.Buona Domenica

    RispondiElimina
  12. Tesoro io il coniglio non lo mangio, magari cambiando carne ;-)
    domani spedisco il tuo premio tesoro, fammi sapere quando ti arriva ok?
    un bacione!
    vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok cara!ma povera,potevi mandar con calma,questo periodo è già bello tosto,fai con calma,no paura! bacio grande

      Elimina