lunedì 21 gennaio 2013

Spaghetti di patata al Teroldego di Peter con speck e fonduta di Trentingrana

Quanto amo la mia terra di origine? Troppo... e mi manca ancora di più ora che ne sono distante; non che Verona sia brutta... anzi, ma le radici sono sacre. Intoccabili. La mia terra, il Trentino, oltre che ad avere posti incredibili, profumi unici, scorci mozzafiato e gente straordinaria ha, come tutte le regioni, una immensa  cultura gastronomica: i piatti, non sempre dietetici... diciamocelo, sono tutti saldi nel mio cuore e nei miei ricordi.
Oggi voglio rendere omaggio ad una persona splendida, un amico caro che conosco da molto tempo: Peter Brunel, un grande chef che nasce e cresce in Val di Fassa ma che poi prende il volo nel panorama gastronomico italiano! Ho pensato quindi di proporre i suoi splendidi spaghetti di patate al Teroldego, per fargli onore e per dimostrargli tutta la mia stima e il mio affetto.
Ovviamente, fatti da lui questi "spaghetti" sono unici ed inimitabili!!! I miei sono una versione un po' più...rustica e casallinga. Non me ne abbia chef Peter ;)
Per esaltare questo piatto al meglio ho usato il Trentingrana per realizzare la fonduta! Voglia di  casa mia, voglia di baita, del fresco estivo della sera, del bosco e dei suoi profumi; a volte mi sento distante.
Questo piatto racchiude tutti i sapori della mia terra! Un grazie speciale a Peter!



Ingredienti per due persone:
  • 1 patata grossa
  • 25 gr di burro (meglio se di malga)
  • 25 gr di olio evo
  • timo
  • 1 bicchiere di Teroldego
  • 100 gr di panna fresca
  • 50 gr di latte
  • 100 gr di Trentingrana
  • speck
  • sale
  • pepe



Cuciniamo insieme:
Sbucciate la patata e crate i vostri spaghetti, io li ho creati a mano (genio e sregolatezza) ma in commercio esiste un torchietto apposito per ottenere gli spaghetti di patata. Mettete gli spaghetti in acqua fresca per fargli perdere l’amido e poi asciugateli su di un panno pulito. Mettete ora in un padellino un filo d’olio, il burro e un rametto di timo che poi leverete. A parte preparate la fonduta mettendo in un pentolino la panna e il latte, quando prende il bollore aggiungete il Trentingrana. Passate poi la fonduta con il frullatore ad immersione. Ora aggiungete gli spaghetti di patata nella pentola con l'olio e il burro e gradualmente bagnate con il vino Teroldego fino alla cottura desiderata, ci vorranno pochi minuti, la patata deve rimanere "al dente". Salate, pepate e lucidate con un filo di olio evo. In un'altra padella fate arrostire lo speck a dadini e impiattate mettendo sulla base la fonduta di formaggio, quindi gli spaghetti di patate e infine lo speck.


lalexa


Io, la baita e... MicioPino





58 commenti:

  1. Sei stupenda, stella. E l'amore per la tua terra è qualcosa di bello davvero: si sente nelle tue parole, nella passione che ci hai messo a creare questo piatto. C'è da essere fieri di essere legati alle proprie radici e io condivido pienamente! Un piatto davvero originale e chissà che buono, amica mia! Complimenti sinceri e un abbraccio. Buona serata <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. stella!hai ragione...è che poi spesso ho nostalgia perchè sono "lontana"per così dire!grazie per tutto Ely.ti abbraccio forte amica mia

      Elimina
  2. Laleeee :) tesoro che bella la foto, che bella tu e Micio Pino!!! <3 L'amore per la propria terra è qualcosa di grande, qualcosa che ci portiamo dentro ovunque siamo... Tutto l'amore che hai si legge in queste righe e si vede in questo piatto, complimenti amica mia! :D Chissà che bontà, Chef Peter non può che essere felice e orgoglioso ;) Un abbraccio :** P.s.: se vengo a trovarti me li prepari? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai visto micio Pino che mi aspetta sulla porta!?ahahah.che patatone,grazie Vale..e vieni!io dico siiii!vieni quando vuoi ,te ne stai in baita,andiamo a funghi e li cuciniamo!...con gli spaghetti di patate!bacio Vale.ti voglio bene

      Elimina
    2. No, vabbè... se mi dici così vengo domani, giuro! :D Sarebbe bellissimo, prima o poi vengo... ci divertiremo tantissimo.. che bello!!! <3 Micio Pino che ti aspetta è un amore patatone <3 Ti voglio bene anche io :*

      Elimina
    3. guarda Vale che dico sul serio...con i primi caldi è bellissimo in baita!sarebbe strafighissimo!si!;)

      Elimina
  3. e in tutto ciò non potevano mancare le amate patate!!! sei fortunata perché vieni da una terra meravigliosa ma vivi comunque in una città che io trovo magnifica...
    bellissima ricetta! ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhaahh,Patty,le patate ..croce e delizia!è più forte di me ..le adoro in ogni salsa!bacio grande e buona serata!

      Elimina
  4. ma brava !!!! che piattino originale creato con il più semplice degli ingredienti!! questo vuol dire saper cucinare!!!!!! tieniti stretta le tue origini che sono la base di ogni persona, da lì si parte per il mondo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grande ondina!hai proprio ragione,sante parole.sei carinissima!un grnde bacio!:)

      Elimina
  5. Essendo per metà trentina ti capisco! Ci ho passato vacanze bellissime e per quanto non sia la mia terra natia mi pesa la lunga assenza (4 anni ormai). Buonissimi questi spaghetti, da provare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco Beatrice,eccome!un bacione,a presto

      Elimina
  6. Ahhh come ti capisco...anche a me manca il Trentino e poi quando vedo post che ne parlano o piatti che me lo ricordano mi viene proprio la nostalgia.. : /
    Ottimi questi spaghetti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara!cara,beh per fortuna non siamo distantissime dalle nostre terre,penso che non riuscirei a trasferirmi all' estero per questo motivo!ti abbraccio

      Elimina
  7. Non sai quanto posso capire le tue sensazioni. Anche a me manca tanto l'Abruzzo e ogni anno che passa la lontananza sembra pesarmi di più. zNon l'ho mai guardato con glo occhi con cui lo faccio adesso, quando mi sembra il posto più bello del mondo, quello dove tornerei anche subito se potessi.
    Queste patate sono davvero particolari, mi incuriosiscono un sacco. Complimenti, buona settimana. Baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. o no?quando ci abiti non ti rendi conto.poi vai via e tutto quello a cui non facevi prima caso ora torna prepotente come un boomerang!un bacione a te Fede!

      Elimina
  8. A me il Trentino manca eccome.. Tempo fa ci andavo più spesso in vacanza, i piatti di quelle zone sono speciali:)come questi spaghetti di patate, buoooni:)
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)è vero,speciali ..anche se non proprio da prova costume;)bacio

      Elimina
  9. Ciao Lale, come ti capisco, non potrei mai vivere lontano dalla mia Liguria e dal mio mare! Questa ricetta è straordinaria, da provare subito. Bacione a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. immagino Carla!ti mando un carissimo saluto!a presto:)

      Elimina
  10. Ciao Lalexa, ho frequentato molto il Trentino, andavo sempre al Passo Valles, Predazzo, ah che bei ricordi, è una terra fantastica!!! Fantastica è anche la tua ricetta, bravissima!!!!
    Un abbraccio e buona serata :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely..io sono di Predazzo!ahhahah..ma guarda te che piccolo il mondo!bacione grande

      Elimina
  11. Le proprie radici, il posto che ha visto la nostra infanzia, i nostri primi passi e percorsi lasciano inevitabilmente tracce indelebili.. Sono parte di noi.. E cosa c'è di più simbolico e rappresentativo della cucina?!? Questo piatto è spettacolare!! Brava un bacio
    Luisa ghiotto di salute

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Luisa!passo subito a sbirciare tra le tue delizie culinarie!bacione

      Elimina
  12. vengo, arrivo subito, aspettami nella baita, butta fuori tutti e ce li mangiamo tutti io e te gli spaghetti di patata!
    notte!!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fatta Sandra!;)grande.bacione e buona serata.a presto

      Elimina
  13. comprendo la tua nostalgia i profumi dei luoghi dove si cresce non si dimenticano, poi quanto verde, bellissima la baita ed il gatto. e sono molto invitanti questi spaghetti di patate non li conoscevo, ma segno la ricetta. :) Rosalba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione Rosalba!questi spaghetti sono davvero gustosi Rosalba,provali!bacione e buona serata

      Elimina
  14. ...una ricetta fantastica: per la semplicità e la possibilità di creare altri mille abbinamenti diversi...in più perfetta per i bambini: tutti ciucchi e poi a ninna! baci cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah Cristiana che forte sei!magari si può sfumare con della grappa..o perchè no?con dell' assenzio;)bacione a presto

      Elimina
  15. Ricetta bellissima , sai che non avevo mai provato gli spaghetti di patata....sei molto brava hai fatto onore al tuo amico chef ....
    che bella la tua baita come vorrei averne una dalle tue parti.... sei mai stata alla Malga Vaciara sotto il Putia? la tua baita mi ricorda proprio quella malga meravigliosa....diglielo al tuo boy che sei una ragazza da sposare....ma dove la trova una chef come te....??? ciao e complimenti cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sai che non sono mai stata in Malga Vaciara?penso sia splendida comunque,lì è proprio altaalta montagna,comunque la zona è simile esteticamente è vero!grazie cara,sei gentilissima sempre.un bacione a prestissimo!

      Elimina
  16. che fameeee che mi hai fatto venire :D sono così buoni i piatti rustici :) bellissima baita! adoro la montagna :D
    un caro abbraccio
    sabrina
    http://mycherrytreehouse.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha,ne ho avanzati due,vieni qui dai che finiam anche il Teroldego;)bacione e buona notte!

      Elimina
  17. E ti credo che sei attaccata alle tue radici!!! A parte il fatto che sono 'ottime' radici le tue!! Il Trentino è una delle regioni più belle d'Italia! Ma è giusto così, è giusto che ti siano rimasti i ricordi, i sapori e che ti manchino...
    ma che cosa sono 'sti spaghetti!!!..di patate??? ma che ricetta fantastica..sai che non ne avevo mai sentito parlare??? Ottima davvero! E tu sei sempre bravissima! Baci, Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questi spaghetti Roby non son nient' altro che patate nude e crude scottate in pentola !facili facili:)grazie di tutto Roby.sei speciale,non smetterò mai di dirtelo

      Elimina
  18. Veramente una ricetta sublime complimenti!!! Con materia prima di alta qualita' non puo' che venir fuori un capolavoro.baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono golosi è vero..ovviamente non da mangiare tutti i giorni perchè non proprio light...ma ogni tanto sono un toccasana per l' anima!:)bacione

      Elimina
  19. Che carina questa ricetta! mi hai ingolosito.
    La rifarò sicuramente, in cantina c'è del Teroldego, lo speck altoatesino ce l'ho....
    Dai però, da Verona non sei così distante dal tuo amato Trentino!
    Brava! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ti manca niente Jo!provali,te ne innamorerai!:)bacione

      Elimina
  20. Capisco come ti possa mancare la tua baita e il Trentino é una terra magnifica...
    Ma puoi sempre ricordarlo con queste splendide ricette del tuo amico Peter, che mi sembrano davvero ottime!
    Bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tengo vivo il ricordo così,verissimo!bacione Flora,buona giornata e a presto!

      Elimina
  21. Come ti capisco! Io sono di un po' più su di te (parte crucca) e vivo ormai da tanti anni a Milano...e non è la stessa cosa!!!
    Troppo bella questa ricetta, la voglio assolutamente provare! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dai!!ti mancherà moltissimo la tua terra di origine.immagino.grazie Danja.un grande bacio

      Elimina
  22. Mia cara indubbiamente è una bellissima ricetta ma mi perdonerai se io sono rimasta FOLGORATA dalla baita *_*
    Io voglio assolutamente venire a casa tua!!!!!!!!!!!!
    TI PREGOOOOOOOOOOOOOOO!
    Capiscimi, per me la normalità è il mare, la baite sono come il paese delle meraviglie *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti propongo uno di quegli scambi di casa tipo il film con Cameron Diaz,non so se l' hai visto.io da te ..mare,pesce,salsedine,tu da me...bosco,baita,funghi e monti!che dici Dani?se pò fà?:)bacione

      Elimina
  23. Noooo ma la baita è meravigliosaaaaa!!!!fantasticherrima! buona anche la ricettina,ma la baita batte tutti!! :-)))) Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vieni a trovarmi Moni!eddai:)bacione

      Elimina
  24. Buonissimiiii!!!
    Mi piace un sacco!!!

    Un saluto
    Chiara

    RispondiElimina
  25. wow, che piatto particolare! molto goloso, complimenti!

    RispondiElimina
  26. questa è proprio una pappa geniale!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah!buona settimana,un grande bacio

      Elimina
  27. che piatto particolare!!! mi piace davvero tantissimo:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie bella.ti mando un abbraccio

      Elimina
  28. Un piatto molto gustoso e originale!!! Complimenti, baci e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bello ,sono contenta sia piciuto.è bellissimo condividere con voi le ricette!:)si!

      Elimina